#73 Cose da fare dopo il matrimonio. Ovvero lo sbatti non è ancora finito.

Eravamo tutti così contenti di finire tutto quell’osceno periodo dell’organizzazione del matrimonio (che adesso mi spiegate perché tutti te lo vendono come un periodo bellissimo perché giuro che non è vero) che quasi ci siamo seduti sugli allori. Ci siamo sposati, abbiamo fatto la festa più bella del millennio, siamo partiti per gli States, siamo tornati e abbiamo continuato la nostra luna di miele in mezzo all’afa e alle zanzare di casa nostra. E poi apri gmail e vedi centinaia di mail di persone che ti ricordano che non è ancora finito perché hai ancora un sacco di cose da fare.

Che sbatti.

Innanzitutto la cosa che devi fare sempre è fermarti a parlare con chiunque incontri per strada. Sembra pazzesco, ma sarà la gioia del momento, sarà l’abito della sposa sopraffino, sarà che ormai sei una piccola celebrità (sì, certo), mentre sei all’esselunga a cercare i prodotti che costano meno, o stai passeggiando per il centro o cose simili, tutti ti vengono vicino e di dicono: “ciao!”. Tu, visto che comunque sei una persona a modo, educatamente dici ciao a tua volta e riprendi serenamente a fare quello che stavi facendo. E invece no: questi cominciano con un perentorio “e allora sto matrimonio?!?!?!?!?!?!??!!?!?” e tu, sorridi perché per l’amore del cielo ci mancherebbe non sorridere, e dici “tutto benissimo guarda, è stata una bella giornata” e riprendi serenamente a fare quello che stavi facendo. E invece no: milioni di domande, tutte uguali, milioni di riflessioni eccetera, e poi “ho visto le foto su facebook, complimenti stavate benissimo, hai altre foto da farmi vedere?” e tu: “senti scusa, ma tu chi sei?”. Da quando ci siamo sposati tre mesi fa queste cose succedono tutti i giorni e tu non sai come uscirne, ma speri che col tempo le persone si dimentichino del tuo matrimonio e tornino beatamente ad ignorarti.

Ma a parte questi spiacevoli inconvenienti, ci sono delle cose che siamo assolutamente obbligati a fare, a meno che non vogliamo rovinare tutto lo sbatti che ci siamo fatti durante l’anno antecedente sto benedetto matrimonio.

  1. I RINGRAZIAMENTI DOPO LE NOZZE
    Sono andati dal parrucchiere, vi hanno fatto centinaia di complimenti per tutto il giorno, vi hanno fatto un regalo, si sono comprati un vestito nuovo, vi hanno fotografati, sono stati su eventuali tacchi vertiginosi per una giorno intero solo per voi. Non credete che i vostri invitati si meritino qualcosa? Il minimo che si possa fare è ringraziarli, ma non con un messaggio su whatsapp per cortesia, mica siamo dei poveracci. Noi abbiamo mandato un biglietto vero, dentro una busta di carta, per ringraziare di cuore tutte le persone che hanno voluto condividere con noi il nostro matrimonio super fico. Niente di troppo impegnativo o complicato, una foto, possibilmente bella, con un adesivo piccolo piccolo con scritto semplicemente “Grazie”. E così i tuoi ospiti avranno un motivo in più per dire quanto voi siate fantastici. Oppure cessi, dipende dalle disposizioni d’animo.
  2. SCARTA I REGALI
    Certo perché tu non te ne rendi conto, ma quando torni dagli States ti ritrovi la casa piena di buste, pacchetti, fiocchi eccetera accantonati in un angolo. Sono tutti i regali che hai ricevuto e che aspettano solo te per essere scartati. Buste contenenti sonanti euro, porta caramelle, cornici, piatti, bicchiere, dame alcoliche (sì, dame alcoliche), altri 5 porta caramelle, soprammobili, quadri, vini, liquori, insomma, qualunque cosa. E allora li apri, leggi i bigliettini (e li conservi perché sai che gioia rileggerli fra 40 anni?), li sistemi, nascondi quelli brutti, e telefoni a tutti quanti perché sono stati troppo carini.
  3. FOTO & VIDEO DI MATRIMONIO
    Dopo aver passato tutto il giorno del matrimonio a sorridere e a posare come se fossi il presidente degli Stati Uniti davanti all’obiettivo, mi sembra anche giusto vedere come sono ste benedette foto. Anche perché, purtroppo, tu non hai avuto uno specchio costantemente di fronte a te per vedere quanto eravate belli, e poi eri anche un po’ su di giri e non ti ricordi assolutamente niente di quello che è successo. E tu, tua madre, i tuoi amici, il tuo vicino di casa, tua nonna, il tizio del bar dove vai tutte le mattine, gli stalker dei Brolli Sposi non vedete l’ora di vedere foto e video. Ma quanto tempo ci vuole? Beh, un pochino dobbiamo aspettare, anche perché bisogna capire che i fotografi hanno una media di due matrimoni a settimana, non solo il tuo, e diciamo che di lavoro da fare ne hanno parecchio. Ma non temete, arriverà il momento in cui stringerai in mano una chiavetta usb con 2000 foto. E lì inizierà la storia che ne devi scegliere 300 e non sai se sceglierne 15 oppure 700. Ma avremo modo di parlarne a suo tempo.
  4. SALDARE I CONTI
    Ci tocca ragazzi. Tutto molto bello, certamente, ma ahimè nulla gratis. E state tranquilli che non ve ne dimenticherete, vi inseguiranno. E allora iniziano gli appuntamenti, le trattative (eddài fammelo un po’ di sconto che metto il tuo nome sul mio blog), i giri in banca, in posta, dallo strozzino. Mi raccomando, tenete tutte le fatture e le cose perché se arriva la finanza e tu non trovi più la fattura di 7 mesi fa di 150 € andate tutti dritti diretti in prigione. Quindi, state all’occhio.

Noi ste cose le abbiamo fatte, ma sicuramente qualcosa ce lo siamo dimenticati e niente, prima o poi ci verrà in mente e lo faremo.

ringraziamento
ph. Cecilia Pratizzoli
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...