Brolli on the road. Ovvero Las Vegas.

Innanzitutto calcola che come minimo stai guidando da 4 ore nel deserto più deserto e il sole ti sta scottando la pelle passando dal finestrino. E poi all’improvviso ti ritrovi a Las Vegas. Non ci si può credere di essere veramente a Las Vegas. Ma soprattutto ci si crede ancora di meno quando entri nel Caesars Palace e ti metti in fila per fare il check-in. image Diciamo che sei felice come un bambino a Disneyland, o qualcosa di simile. Praticamente ridi sempre. Un pochino meno quando si tratta di pagare: tutto costa una follia (tipo un bicchiere di prosecco $18 e non ti portano nemmeno due patatine). Ma chissenefrega raga: siamo a Las Vegas! Prima cosa fai aperitivo in un locale del Caesars Palace, e qui incominci a capire un po’ come funziona la situazione qui a Las Vegas: qui esistono sedie solo se bevi, mangi o giochi, altrimenti stai in piedi; qui le ragazze che lavorano sono bellissime, mezze nude e con le scarpe col tacco; qui puoi venire chiunque tu sia perché tanto qui vale tutto. Ma il top di Las Vegas lo abbiamo visto ad una festa in piscina al Tao Beach al quarto piano del Venetian (a due passi dal Caesars). Per prima cosa al Venetian ti sembra di essere a Venezia e, soprattutto, ti sembra che il soffitto, in realtà, sia cielo vero. image Ma quando arrivi in piscina ti accorgi come effettivamente l’America e l’Italia siano così diverse, perché qua ci sono determinati elementi per cui se non ce li hai non sei nessuno. Vediamo un po’ quali sono questi elementi:

– Se non hai le tette enormi non sei nessuno.

– Se non sei nero non sei nessuno.

– Se non hai i capelli lunghi non sei nessuno.

– Se non sei totalmente ricoperto di tatuaggi non sei nessuno.

– Se non hai la cellulite non sei nessuno.

– Se non hai le smagliature non sei nessuno.

– Se non hai il culone non sei nessuno.

– Se non giochi a football, a basket o a baseball non sei nessuno.

– Se non twerki non sei nessuno.

– Se non ti fai video-selfie non sei nessuno.

– Se non urli quando c’è la tua canzone preferita o comunque una canzone qualsiasi non sei nessuno.

– Se non dai una pacca sulle chiappe a chiunque non sei nessuno.

– Se ti giri a controllare chi ti ha dato una pacca sulle chiappe non sei nessuno.

È tutto così bello! Anche le ragazze più gnocche, più belle, più sexy (in una parola le più fighe) hanno la cellulite. Proprio come la Brolla. Siamo tutte belle qua, anche se siamo brutte. Poi è arrivata Paris Hilton e la magia è svanita, perché lei, effettivamente, la cellulite, le smagliature e il culone non ce li ha. image Poi giochi a Black Jack, bevi, vinci e guardi i fuochi d’artificio del 4 luglio. E le persone, che sono tantissime, sono felici e si stupisco e urlano un fragoroso Oh My God ad ogni scoppio.

God bless America. image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...