Come affrontare un litigio. Ovvero non come fanno i Brolli.

L’amore non è bello se non è litigarello. Ma anche no, volendo. Chissà come mai c’è sempre un detto che giustifica qualunque situazione, anche opposta (ad es. “chi fa da sé fra per tre” VS “l’unione fa la forza”). Stando ai luoghi comuni quindi siamo sempre nel giusto. E questo è il top. O meglio, lo sarebbe se vivessimo nel mondo dei sogni. Non vivendoci, infatti, salta fuori che prima o poi devi litigare come un pazzo, magari per decidere quale detto popolare è più valido degli altri. E non se ne esce mica.

Fior fiori di psicologi molto famosi scrivono un sacco di stronz, ehm, saggi riguardanti il modo migliore per affrontare un litigio con il partner. E metti caso che tu hai molto autocontrollo e non hai un cuore, sei bravissimo. Per vivere al meglio la vita di coppia, con ire annesse, basta:

1. Chiarire il tuo scopo. Ovvero: cosa vuoi ottenere dalla discussione?
Beh ma che domande! Ovviamente tutti voglio ottenere la ragione.
2. Assumere posizioni diverse. Ovvero: mettersi nei panni dell’altri.
Beh, questa è facile. Mi metto nei tuoi panni e mi do ragione. Finalmente.
3. Pensare all’altro. Ovvero: contare fino a dieci prima di parlare.
Certo, mentre uno litiga di brutto pensa sempre tantissimo a quello che dice. Gli insulti che volano infatti sono frutto di secondi e secondi di riflessioni. Ma per favore.
4. Ascolta l’altro. Ovvero: apri le orecchie e la mente.
Genio! Forse è proprio perché ho ascoltato le cazzate che dice che sto litigando.

Questo sarebbe il mondo ideale. Nel mondo dei Brolli, che poi è un po’ il mondo di tutti visto che, fino a prova contraria, tutti ci abitiamo, non succede propriamente così. Le litigate, dopo 15 secondi, si trasformano in battaglie, e poi in guerre, e prima o poi ci scappa il morto. Sicuramente, per tentare di analizzare il modo migliore per affrontare le liti è comprenderne i motivi, sempre molto importanti. La classifica dei fatti scatenanti le guerre tra Brolli sono:

1. I giochi in scatola
2. Che film guardare stasera
3. I commenti sul peso
4. La scelta dei brani musicali che accompagnano il matrimonio
5. Cucinare insieme (vi ricordate?)

Appurati i motivi vitali, ora non resta che prendere in esame la metodologia di svolgimento della lite. I 4 modi in cui i Brolli si scannano sono:

1. Impostare il tono di voce da normale a cavernicolo
2. Esprimere dubbi sulla sanità mentale dell’altro
3. Ridere e sbeffeggiare le ideologie e la morale dell’altro
4. Piazzare un muso lungo 1 km per ore/giorni

Ed è così che litighiamo noi: ferocemente. Ma poi, dopo un bel po’, passa tutto. Se potete, ogni tanto cercate di seguire questo ultimo trucchetto: appena potete, rinfacciate all’altro qualunque torto vi abbia fatto. Fa bene alla vita di coppia.

brolli fight

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...