#21 I fornitori. Ovvero tutte le strane persone che incontri quando ti devi sposare.

Ormai è passato qualche mese da che i Brolli hanno iniziato ad organizzare il loro matrimonio e, diciamolo, di persone incredibili ne hanno incontrate. A mazzi.

Tutte queste persone, in gergo, di chiamano “fornitori” (lo scopri quando vai su matrimonio.com che è la bibbia delle spose che si voglio rimbecillire) e impari a riconoscerli tra la folla perché:

  1. hanno sempre un sorriso enorme stampato sulla faccia che poi adesso mi spiegate perché siete sempre così felici;
  2. hanno sempre in mano un ipad con cover discutibili
  3. hanno una velocità di scrivere mail inaudita

Tra i fornitori principali riconosciamo:

  • Il musicista/dj/cantante. Beh questo è facile riconoscerlo perché si veste sempre elegante e continua a cantare, anche in fila alla cassa dell’eurospin. È gente da rispettare quella perché non ha mai smesso di credere in un sogno, anche se si è già frantumato da un pezzo.
  • Il fiorista. Lui conosce tutti i fiori del mondo, e tu al massimo le margherite, ma magari le confondi con la camomilla che effettivamente ci assomiglia molto. Guardi le sue composizioni e dici “ma che meraviglia la natura, e che bravo tu che hai combinato tutte queste cose” e basta, alla fine lo dici un po’ per educazione, ma lui subito ti dice “davvero molto bello, vero? È una composizione molto elegante, che noto che effettivamente ti rispecchia molto, di Mirabilis jalapa, Arbutus unedo, Lilium auratum con un pizzico di classico Cynoglossum creticum. Adorabile, non credi?” Grazie, arrivederci.
  • Il fotografo. Ce ne sono di due tipi: vecchi e giovani. I vecchi fanno dei fotomontaggi che per loro sono all’avanguardia, in realtà hanno usato lo spray di paint. “Guarda che ai miei tempi sti effetti te li sognavi”. I giovani sono tutti hipster che sono troppo alternativi e ironici. E hanno la barba, anche se sono donne, e gli piace il fish eye e i colori un po’ smorti. Ma tanto sono artisti.
  • L’agente di viaggi. Lui ti convince che alla fine il giorno del matrimonio non conta nulla, la cosa davvero importante è il viaggio. Un viaggio che non rifarai mai più per tutta la vita. Ma scusa, muoio quando ritorno? Non posso farmi dei bei viaggi tutte le estati? Non so, dimmi tu. E ti spara preventivi da molte migliaia di euro perché tanto il viaggio te lo regalano, cazzo tene di risparmiare? In effetti…
  • Il wedding planner. Non vedevamo l’ora di conoscerne uno, e non appena lo abbiamo conosciuto ci siamo ben guardati da affidarci a lui. Loro sono sempre vestiti come Enzo Miccio, non so perché, ma è così. Ti rincorrono e ti dicono che organizzare un matrimonio è uno sbattone che non tutte le spose sono in grado di reggere, ma per fortuna c’è lui che fa tutto al posto tuo. In realtà non è vero: lui semplicemente ti accompagna in posti in cui comunque dovresti andare e condiziona le tue scelte perché sai, lui è un esperto di bon ton. Ma darti un pugno in testa è bon ton? Nel dubbio te lo do.

Ce ne sono cento altri di fornitori, e più o meno si assomigliano tutti. Ma poi va a finire che ci vuoi bene perché loro sono delle brave persone che fanno semplicemente il loro lavoro. E bene, direi. Anche se a volte un pugno in testa…

brolli pc

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...