#18 Wedding Organizer. Ovvero il calendario del matrimonio che sì, esiste veramente.

Avete capito bene: se volete essere degli sposi super organizzati dovete avere un organizer, una moleskine, l’agenda di tiger, o qualunque altra cosa simile perché avete un sacco di appuntamenti da gestire.
Se invece siete come i Brolli sta roba non vi serve. Ma forse è meglio essere normali e organizzarsi per bene.

Ma non pensate che noi non ci abbiamo provato, perché lo abbiamo fatto. Tempo fa abbiamo trovato su internet tutte le cose da fare scritte per bene con tutte le tempistiche e la abbiamo anche stampata. Poi, a distanza di mesi, la abbiamo riesumata e ci siamo resi conto che non è che riusciamo bene bene a rispettarla. Il foglio diceva:

18-12 MESI PRIMA (DICIOTTO?)
– Raccogliere le idee e decidere lo stile della cerimonia e del ricevimento
Siamo a 6 mesi prima e ancora non lo sappiamo aiuto.

– Scegliere la chiesa (o il municipio) e la location per il ricevimento e verificarne la disponibilità.
Ah questo fatto, non proprio 18-12 mesi prima ma qui stiamo a posto.

8 MESI PRIMA
– Definire il budget
Budget? Ah già, i miliardi da sborsare. No, manca.

– Pranzo, cocktail o buffet?
Intendi adesso? Boh per me un bianco fermo della casa.

6 MESI PRIMA
– Scegliere l’abito
Dopo svariati incubi sì, almeno quello c’è.

– Fare un programma di bellezza
Stai insinuando che sono cessa? No ma grazie.

– Stilare la lista degli invitati
Per la verità ci abbiamo provato, ma non riusciamo mai a chiuderla. Giuro che ce la faremo.

– Informarsi sulla luna di miele
Decidere prima la meta magari è meglio.

5 MESI PRIMA
– Compilare la lista nozze
Non la facciamo, ciapa.

– Prenotare l’auto e l’eventuale navetta per gli invitati
5 mesi per una navetta eventuale? Non è un po’ troppo presto?

– Ordinare le partecipazioni e gli inviti
Ok, questo lo facciamo giusto perché poi metti che le partecipazioni arrivano troppo tardi ti ritrovi in un posto che tiene 200 invitati semi deserto perché sono tutti al mare alla faccia tua.

3 MESI PRIMA
– Scegliere il bouquet e gli addobbi floreali
Che belli i fiori. Ci hanno detto che bisogna prendere i tuoi fiori preferiti. Noi credevamo che va beh, alla fine è erba dai.

– Scegliere le fedi
Uno non ci pensa ma ci sono anche le fedi e sono super importanti. Boh, idee ne abbiamo?

– Scegliere il menu
Cibo. Lo voglio. Subito.

– Scegliere l’accompagnamento musicale
Qui bisognerebbe aprire una parentesi enorme sul discorso musica e tizi molestissimi che suonano come se fossero i tuoi schiavi. Mi raccomando il karaoke: facciamo che no.

– Ordinare le bomboniere
Siamo già all’opera per questo.

– Scegliere il fotografo
Boh noi il fotografo stiamo facendo fatica a trovarlo a -6 mesi, non so se a -3 ne trovi qualcuno libero.

2 MESI PRIMA
– Scegliere i testimoni
Ma come due mesi? Ma cos’è sta cazzata? Prima si scelgono i testimoni e poi i mariti/le mogli.

– Scegliere gli abiti delle damigelle e dei paggetti
Grazie a Gesù santissimo noi le damigelle le lasciamo in USA a mangiare cheeseburger.

– Spedire le partecipazioni e gli inviti
Ma come spedire? Una mail è considerata spam?

1 MESE PRIMA

– Assegnare i posti a tavola
Ecco, questa è una cosa che ci preme parecchio. La disposizione dei tavoli è funzionale alla buona riuscita dell’evento: se non ci credi, prova a mettere allo stesso tavolo un vegano e un cacciatore.

– Fare la prova generale dell’abito
Che bello, sicuramente Brolla sarà di buon umore e si vedrà bellissima e magra.

– Fare le prove di trucco e parrucco
Come sopra.

3 SETTIMANE PRIMA
– Definire i tempi della giornata
In che senso i tempi? Giuro non capisco. Intendi il meteo? Beh, non è che proprio lo possiamo definire noi. L’orario forse? Probabilmente è già scritto sulle partecipazioni. Boh.

2 SETTIMANE PRIMA
– Ultima prova dell’abito
Ma non l’abbiamo già fatta un mese prima?

– Definire i particolari della cerimonia
In particolare speriamo che non piova.

– Aggiornare la lista degli invitati
Sì, perché ci sono sempre i soliti simpaticissimi che paccano all’ultimo. No, ma grazie, una bomboniera ve la faremo avere sicuramente. In testa.

1 SETTIMANA PRIMA
– Controllo dei fornitori (comunicare il numero definitivo degli invitati)
Controllo? Chi sei, la finanza?

– Parrucchiere (taglio e colore)
Se uno magari vuole tenere il suo colore naturale no, non può.

– Affidare ad una persona di fiducia le incombenze della giornata (la damigella d’onore o la mamma)
Affidare tutto non si può vero?

UN WEEKEND PRIMA
– Meritato relax in casa o in una spa
Organizzare un pomeriggio in effetti è una cosa molto faticosa, e te lo meriti un po’ di relax. Poi magari vai in miniera a ripigliarti.

2 GIORNI PRIMA
– Consegnare le fedi ai testimoni
Se le perdi ti uccido però.

– Provare il corteo d’ingresso
Ma come provare? Mica è una commedia. Sposa e papy a braccetto: è così difficile?

1 GIORNO PRIMA
– Consegna dell’abito e degli accessori
Solo 1 giorno prima? E se per disgrazia dovrebbe esserci un ritardo?

Va beh, allora siete bravi voi a fare il wedding organizer.

brolli calendar

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. ELEventi ha detto:

    L’ha ribloggato su ELEventie ha commentato:
    Vi propongo questo simpatico articolo dei Brolli Sposi, che rende chiaro il concetto di “confusione pre-matrimoniale”… quella per cui una Wedding Planner a portata di mano non sarebbe mica male!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...