#16 L’abito da sposa 2. Ovvero comperarlo.

[BROLLA’S POV]

Ciao sono Brolla, come va? Bene grazie.
Abbiamo già avuto modo di parlare dell’abito da sposa qui, ed eravamo rimasti al punto in cui il mio abito non esisteva. A distanza di un paio di mesi possiamo finalmente annunciare che , l’abito esiste e che soprattutto l’ho comperato. Quanta gioia amici.

Ma raga, sappiate che trovare l’abito da sposa non è che sia proprio molto facile, ve lo assicuro: ho sentito un sacco di amiche che mi hanno detto “Brolla, quando lo vedi lo capisci subito che è il tuo abito, te ne innamori, succedono un sacco di cose fichissime tipo fuochi d’artificio tra le interiora ed è proprio il tuo abito”. Ah grande, quindi io ne provo finché non succedono ste cose. Sì, ma io di abiti ne avrò provati tipo 30 in mille negozi diversi e di ste situazioni di fuochi d’artificio tra organi proprio non mi sono mai successe. E dopo giorni di sbattoni e paranoie enormi (perché “ecco il giorno del mio matrimonio avrò un abito brutto perché sono grassa”) e dopo che ti allontani il più possibile da piazza Borgo, finisci in un negozietto super piccolo con una vetrina che la guardi e dici “no va beh, andiamocene”. E invece entri e provi un sacco di abiti carinissimi, molto vicini al tuo gusto, e con una signora super sorridente che capisce abbastanza in fretta quello che vuoi essere con l’abito addosso, ma soprattutto quello che non vuoi essere.

E ne provi uno che assomiglia moltissimo al tuo abito, ma non lo è del tutto, ha qualcosa che non va. La signora super sorridente dice che si possono fare tutte le modifiche di questo mondo, ma vai a fidarti tu se ci riesci.

E dopo mesi ti decidi e dici: “lo compro”. E super carica ritorni in quel negozietto con un sacco di soldi in tasca pronta a sborsare. E la signora super sorridente cosa dice? “Mi spiace, l’ho venduto ad un’altra ragazza, e noi qui abbiamo solo modelli unici”. CHE COSA?

Insisto, propongo un accenno di pianto, la prego, e poi mi viene in mente che “signora guardi, io così com’è tanto non lo voglio, bisognerebbe proprio fare delle modifiche importanti”. E allora non c’era più problema, basta una modifica che lo renda un po’ diverso da quello già venduto e l’abito è mio.

Sono molto gasata.

tranqui, ovviamente quello che ho su non è lui.
tranqui, ovviamente quello che ho su non è lui.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...