#9 Le fiere sposi. Ovvero un nuovo modo di deprimersi la domenica pomeriggio.

Di preciso non ho ben capito perché esistono le fiere sposi, così come ancora non mi è chiaro perché i Brolli ci vadano, ma tant’è.

Ma cosa sono le fiere sposi? Sono un disastro: dalla villa romantica all’expo di Piacenza fino addirittura al Forum di Assago che manco Lenny Kraviz, gli espositori più incoscienti scelgono di prendere uno spazio di un metro quadro, lo riempiono dei loro prodotti (abiti, fedi, depliant, volantini, fiori, ecc) e ti molestano appena passi e ti implorano di scegliere loro perché “insomma, per noi gli sposi sono al centro di tutto”. Ah, ho capito.

L’esperienza peggiore che i nostri Brolli hanno vissuto è certamente Assago: tutto il forum adibito a sto mercato del pesce che al posto del pesce ti vendono le cose del matrimoni. Appena entri diventi sordo all’istante perché ogni 4 metri circa c’è un cantante, un musicista, un quartetto d’archi, un dj con vocalist, ed ognuno canta una canzone diversa. E già sei spaesato in partenza. Poi subito sulla sinistra c’è un discreto spazio in cui hanno deciso di appendere tutta una serie di abiti da sposa con un paio di camerini improvvisati in cui le future spose possono provare gli abiti. Avete presente quando Randy arriva con il camion e le persone impazziscono? Ecco, uguale solo che le persone sono italiane e ti tirano le gomitate perché devono arrivare prima di te che magari stai solo passando perché mamma mia lì è il delirio.

E poi ci sono i catering che non so se effettivamente ci sono o ci fanno. Il loro stand è fondamentalmente composto solamente dalla tavola che poi tu dovresti scegliere per il matrimonio: allora tu ti aspetti che sia la tavola migliore che uno possa vedere e invece no, tutte le tavole che i Brolli hanno visto in fiera sono raccapriccianti. Tovaglie verdi/fucsia/azzurro/qualunque colore basta che sia accesissimo, piatti che sotto sotto hanno una punta dello stesso colore della tovaglia, bicchieri serigrafati con le iniziali degli sposi sempre dello stesso colore, il centro tavola enorme con rami e fiori sempre di quel colore di merda. E qui diventi cieco.

Poi ci sono le agenzie di viaggio che non ti parlano (per fortuna) ma che ti riempiono di volantini, biglietti da visita, flyer, interi catalogi e tu hai in mano chili di fogli che non vedo l’ora di buttare via.

E poi le persone, OMG le persone. Qualche uomo che non vede l’ora di buttarsi dalla finestra, molte mamme agguerritissime e soprattutto molte future spose bruttissime che si sentono arrivate nella vita: nonostante il loro essere veramente bruttissime nel momento stesso in cui qualche povero cristo fa la sua proposta, si sentono fighe, di classe e alla moda (solitamente indossano le sneakers con la zeppa e calzino bianco in vista) e tutte le altre sono sfigatissime perché “sai, io mi sposo”. E mi chiedo perché esistono ste persone, boh.

E finalmente esci, ti siedi su uno scalino, ti prendi la testa tra le mani e ti deprimi perché tutto quello che hai appena visto è tutto quello che non vorresti mai vedere ad un matrimonio, figuriamoci al tuo.

Esisterà davvero una cosa che piaccia ai Brolli? Probabilmente no.

brolli fiera
Brollisposi che prima di entrare al forum erano felici
Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...